Eavesdropping sul traffico voce compresso e cifrato

L’analisi del traffico funziona anche tramite la cifratura:

La nuova tecnica di compressione, chiamata compressione a bitrate variabile, produce dimensioni differenti dei pacchetti di dati, per differenti suoni.

Ciò accade perché la frequenza di campionamento è tenuta alta per suoni lunghi e complessi, come “ow”, ma ridotta per semplici consonati come la “c”. Questo metodo variabile, risparmia banda ed, allo stesso tempo, mantiene la qualità del suono.

I flussi VoIP sono cifrati per impedire l’eavesdropping. Tuttavia, un team della John Hopkins University di Baltimora – Maryland, Stati Uniti; ha mostrato che semplicemente misurando la dimensione dei pacchetti, senza decodificarli, può identificare intere parole e frasi con un alto livello di precisione.

La tecnica non è abbastanza valida per decodificare intere conversazioni, ma è decisamente di grande effetto.

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *